Sblocca il Bootloader sul tuo Google Pixel o Pixel XL | Androide | smartcity-telefonica.com

Sblocca il Bootloader sul tuo Google Pixel o Pixel XL



Come riportato prima su Gadget Hacks, Google Pixel e Pixel XL hanno bootloader sbloccabili, ad eccezione dei modelli acquistati da Verizon. Ciò significa che una volta installato il ripristino personalizzato TWRP, è possibile eseguire il flashing di ZIP e persino eseguire il root del dispositivo in pochi tocchi, a condizione di sbloccare il bootloader in anticipo.

Mi piace modificare i miei dispositivi, quindi ogni volta che ottengo un nuovo telefono, la prima cosa che faccio è sbloccare il bootloader, anche prima di accedere al mio account Google. Lo faccio perché lo sblocco del bootloader cancella il dispositivo, quindi spostarlo in avanti assicura che non perda dati. In questo modo, quando diventa disponibile un metodo root funzionante, sono pronto per partire.

Quindi, se hai intenzione di eseguire il rooting e modificare il tuo Pixel o Pixel XL, potresti voler rimuovere subito il processo di sblocco del bootloader in quanto è quasi un requisito per root e ROM. È abbastanza semplice, ma ancora, analizzerò il processo in modo da renderlo il più semplice possibile da seguire e garantire che tutte le tue basi siano coperte.

Da non perdere: PSA: se stai riscontrando problemi di messa a fuoco automatica sul tuo pixel, è probabilmente l'errore del tuo caso

Di cosa avrai bisogno

  • Computer Windows, Mac o Linux
  • Cavo dati USB

Una nota su perdita di dati, garanzie e pay Android

Prima di eseguire questa operazione, è necessario tenere presente che il processo di sblocco del bootloader attiverà un ripristino dei dati di fabbrica. Questa è una misura di sicurezza integrata in Android per proteggere i tuoi dati dai ladri, quindi è inevitabile. Se ti senti a tuo agio, assicurati almeno che prima venga eseguito il backup di tutti i dati importanti.

A parte ciò, lo sblocco del bootloader potrebbe invalidare la garanzia. Tuttavia, questi effetti possono essere annullati eseguendo nuovamente questa guida, quindi sostituendo il comando nel passaggio 5 con "flashboot flashboot" per re-bloccare il bootloader se necessario.

Infine, una nuova misura di sicurezza Android denominata SafetyNet è stata sospettata da bootloader sbloccati, il che significa che alcune app, come Android Pay e Pokémon GO, potrebbero rifiutarsi di essere eseguite se sblocchi il tuo bootloader. Durante l'avvio verrà visualizzata anche una schermata con la scritta "Impossibile verificare il danneggiamento del software del dispositivo", ma è normale.

Per dirla semplicemente, Procedete a vostro rischio.

Passaggio 1: installare ADB e riavvio rapido sul computer

Innanzitutto, è necessario installare ADB e Fastboot sul computer in modo da poter inviare il comando bootloader-unlock a Pixel o Pixel XL. Le istruzioni per questa parte variano a seconda del sistema operativo, ma abbiamo appena aggiornato la nostra dettagliata guida all'installazione ADB e Fastboot con i passaggi che puoi seguire per Windows, Mac o Linux.

Guida completa: installa ADB e Fastboot su Windows, Mac o Linux

Passaggio 2: abilita "Sblocco OEM" sul tuo pixel

Successivamente, dovrai preparare il tuo Pixel. Per prima cosa, abilita il menu nascosto "Opzioni sviluppatore" andando a Info sul telefono in Impostazioni, quindi tocca la voce "Numero build" sette volte in rapida successione. Per ulteriori informazioni su questa parte, consulta la nostra guida completa sull'argomento:

Guida completa: abilita "Opzioni sviluppatore" sul tuo telefono o tablet Android

Una volta fatto ciò, vai al menu delle opzioni di sviluppo sulla tua Pixel, quindi assicurati di abilitare l'impostazione "Sblocco OEM". Questo ti permetterà di sbloccare il tuo bootloader usando i comandi Fastboot.


Passo 3: Metti il ​​tuo telefono in modalità Bootloader

Per eseguire i comandi che sbloccheranno il tuo bootloader, il tuo telefono dovrà essere in modalità Bootloader. Quindi, spegni completamente il tuo Pixel. Quando lo schermo diventa nero, premere e tenere premuti contemporaneamente il volume e i pulsanti di accensione. Entro pochi secondi, dovresti essere accolto dal menu Bootloader di Android, che assomiglia a questo:


Quando vedi questa schermata, collega Pixel al computer utilizzando il cavo dati USB fornito con il dispositivo. A parte questo, lascia il telefono da solo, dato che è tempo di lavorare sul lato del computer.

Passaggio 4: aprire una shell ADB sul computer

Avanti, vai alla directory di installazione ADB e Fastboot sul tuo computer. Per gli utenti Windows, di solito si può trovare su C: Programmi (x86) Android android-sdk piattaforma-strumenti. Per gli utenti Mac e Linux, dipende da dove hai estratto la tua cartella ADB quando hai installato l'utility.

Da qui, se utilizzi un PC Windows, tieni premuto il tasto Maiusc sulla tastiera, quindi fai clic con il pulsante destro del mouse su uno spazio vuoto e scegli "Apri finestra di comando qui". Per utenti Mac e Linux, apri semplicemente una finestra di Terminale, quindi cambia le directory in platform-tools cartella all'interno della directory di installazione di ADB.


Passaggio 5: sblocca il tuo Bootloader

Prima di entrare in questa parte, si noti che elencerò i comandi per gli utenti di Windows. Gli utenti Mac dovranno aggiungere un punto e una barra (./) prima di ciascuno di questi comandi e gli utenti Linux dovranno aggiungere una barra (/) davanti.

Quindi dalla shell ADB, digitare il seguente comando, quindi premere invio.

  • dispositivi fastboot

Se questo restituisce una serie di lettere e numeri seguiti dalla parola "fastboot", allora il tuo dispositivo è collegato correttamente e sei a posto. Altrimenti, fai riferimento al Passaggio 1 per verificare l'installazione di ADB e Fastboot e assicurati che Pixel sia in Modalità Bootloader come mostrato nel Passaggio 3.


Ora è il momento di sbloccare il tuo bootloader. Quindi digita il seguente comando, quindi premi invio.

  • sblocco lampeggiante veloce


A questo punto, vedrai un messaggio sul tuo Pixel che ti chiede se sei sicuro di voler sbloccare il bootloader. Assicurati che l'opzione "Sì" sia evidenziata e, in caso contrario, usa i tasti del volume per farlo. Da lì, premi il pulsante di accensione, quindi il bootloader si sbloccherà e il telefono si riavvierà nuovamente in modalità avvio rapido.


Al termine, premi il pulsante di accensione per riavviare il dispositivo e scollegare il cavo USB. A questo punto, il tuo bootloader è ufficialmente sbloccato! Dovrai eseguire nuovamente la configurazione iniziale, ma la maggior parte delle app e dei dati dovrebbero essere ripristinati automaticamente, grazie al sistema di backup cloud di Pixel.

  • Segui i gadget Hacks su Facebook, Twitter, Google+ e YouTube
  • Segui gli Hack Android su Facebook, Twitter e Pinterest
  • Segui WonderHowTo su Facebook, Twitter, Pinterest e Google+
Foto di copertina e screenshot di Dallas Thomas / Gadget Hacks

Articolo Precedente

Associare un telefono BlackBerry a un altro dispositivo tramite Bluetooth

Articolo Successivo

Crea un Beetlebot dal tuo cestino delle parti