Sblocca Bootloader su Essential PH-1 | Androide | smartcity-telefonica.com

Sblocca Bootloader su Essential PH-1



Sebbene l'Essential PH-1 abbia avuto un inizio difficile, grazie agli aggiornamenti costanti, è lentamente diventato uno dei migliori telefoni Android a venire fuori negli ultimi anni. Per $ 499, Essential Phone è un Pixel più economico, che riceve aggiornamenti quasi non appena fa la lineup Pixel. Inoltre, si ottiene un telefono con un bootloader facilmente sbloccabile, che è il primo passo per il rooting.

Se sei nuovo nel rooting, comprendi che, sebbene all'inizio possa sembrare intimidatorio, è relativamente semplice con Essential PH-1 rispetto ad altri dispositivi. E questo è uno degli aspetti migliori del telefono, poiché prima puoi utilizzare Magisk, Xposed o eseguire il flash della tua prima ROM personalizzata, dovrai prima sbloccare il bootloader.

Cosa ti serve:

  • Computer Windows, Mac o Linux
  • Cavo USB OEM

Passaggio 1: eseguire il backup dei dati

Prima di fare qualsiasi cosa, assicurati di eseguire il backup dei tuoi dati. Lo sblocco del bootloader cancellerà il tuo dispositivo, quindi assicurati di poter recuperare tutti i tuoi dati in un secondo momento. Mentre Android esegue automaticamente il backup della maggior parte dei tuoi dati personali su Google Drive, inclusi cronologia delle chiamate, password Wi-Fi, app, contatti e altro, devi comunque eseguire il backup delle tue copie nel caso in cui Google non ripristini le tue azioni più recenti .

Ti consigliamo di utilizzare app di terze parti come Backup e ripristino SMS per eseguire il backup della cronologia delle chiamate e dei messaggi di testo per l'elenco più aggiornato. Controlla la nostra guida qui sotto per come farlo.

  • Ulteriori informazioni: Come estrarre e eseguire il backup di tutti i messaggi di testo su Android

Passaggio 2: download dei driver (solo per Windows)

Se si utilizza un computer basato su Windows, sono necessari driver in modo che il computer possa identificare (e interagire correttamente) con il telefono quando è connesso tramite USB. Dirigetevi verso questo link per scaricare i driver di Essential sul tuo computer. Fare doppio clic sul file una volta scaricato, quindi seguire le istruzioni per installare i driver.


Passaggio 3: installare ADB e riavvio rapido sul computer

Lo sblocco del bootloader richiede l'uso di Fastboot. Avrai bisogno del software appropriato, che varia a seconda del sistema operativo del tuo computer.

Per scaricare il software è necessario eseguire i comandi ADB e Fastboot, consulta la nostra guida di seguito. Abbiamo incluso più metodi che hanno diversi vantaggi. Per il metodo più semplice, ti consigliamo di utilizzare il Metodo 2. Tuttavia, per i migliori risultati, ti consigliamo di attenersi al Metodo 1.

  • Ulteriori informazioni: Come installare ADB e Fastboot su Mac, Linux e Windows

Passaggio 4: Abilita 'Sblocco OEM' e 'Debugging USB'

Per sbloccare il bootloader, dovrai inviare comandi dal tuo computer al telefono. Ciò significa che è necessario abilitare due impostazioni sul telefono: "Debug USB", che consente di ricevere istruzioni dal computer e "Sblocco OEM", che consente di sbloccare il bootloader.

Per abilitare queste impostazioni, devi sbloccare il menu Opzioni sviluppatore nascosto. Uso questo link per istruzioni dettagliate, ma la versione breve è la seguente: Vai su Impostazioni -> Sistema -> Informazioni sul telefono, quindi tocca "Crea numero" 7 volte. Torna alla pagina precedente, quindi seleziona "Avanzate" per visualizzare "Opzioni sviluppatore".



Seleziona "Opzioni sviluppatore" e attiva l'impostazione "Sblocco OEM", che potrebbe richiedere l'inserimento del PIN della schermata di blocco. Quindi, utilizzando il cavo OEM, collega Essential PH-1 al computer. Sul telefono, scorri verso il basso nelle opzioni dello sviluppatore per trovare "Debug USB". Abilita il suo interruttore e seleziona "OK" sul popup.


Passaggio 5: aprire il prompt dei comandi o il terminale

Sul tuo computer, dovrai aprire la finestra di comando nella giusta directory. Uno dei modi più semplici per ottenere questo risultato è aprire prima Piattaforme-tools cartella nel browser dei file del tuo computer. Per gli utenti Windows, questo di solito si trova su C: Programmi (x86) Android android-sdk piattaforma-strumenti. Per gli utenti Linux e Mac, la posizione della cartella varia, quindi utilizzare la funzione di ricerca del sistema operativo per individuare la cartella.

Una volta trovato, copia la posizione completa (incluso il file platform-tools parte) dalla barra degli indirizzi nella parte superiore del browser dei file. Quindi, apri un prompt dei comandi o una finestra di terminale. Su Windows, premi il tasto Windows sulla tastiera, quindi digita "cmd" e premi invio per farlo. Su Linux o Mac, apri "Terminale" dalla cartella Applicazioni.

Una volta aperta la finestra di comando, dovrai modificare le directory in platform-tools cartella prima di poter inviare il comando Fastboot per sbloccare il bootloader. Per fare ciò, digita "cd" (senza virgolette) seguito da uno spazio, quindi incolla il percorso del file per la tua cartella di strumenti della piattaforma:


Passaggio 6: utilizzare ADB e riavvio rapido per sbloccare il Bootloader

Con il telefono ancora connesso, digitare quanto segue nel prompt dei comandi:

dispositivi adb

Questo dovrebbe presentare lo schermo simile allo screenshot qui sotto con la frase "Elenco dei dispositivi collegati" seguita da una serie di numeri e lettere e la parola "dispositivo".


Questa informazione indica che il tuo dispositivo è collegato correttamente al tuo computer e che il debug USB è stato autorizzato. Se vedi "Non autorizzato" invece di "dispositivo", scollega e ricollega il cavo USB e assicurati di selezionare "OK" nel prompt "Permetti debug USB".

Dato che dobbiamo usare fastboot, dobbiamo avviare il nostro dispositivo sul bootloader. Digitare il seguente comando nel prompt dei comandi o nella finestra del terminale, quindi premere invio:

adb reboot il bootloader

Nota: gli utenti di PowerShell per Linux, Mac e Windows probabilmente dovranno aggiungere un punto e una barra (./) alla parte anteriore di tutti i comandi elencati qui, ad esempio, ./fastboot devices)

Passaggio 7: sbloccare il Bootloader

Il telefono verrà riavviato in una nuova schermata con diverse righe di testo. Quindi, inserisci il seguente codice per sbloccare il tuo bootloader:

fastboot lampeggiante unlock_critical

Utilizzare il selettore del volume sul telefono per selezionare "Sì", quindi confermare utilizzando il pulsante di accensione.

Dopo aver selezionato "Sì", il telefono si riavvierà. Apparirà una nuova pagina che indica che il tuo bootloader non è più bloccato e puoi premere il pulsante di accensione per mettere in pausa il riavvio. Questo è perfettamente normale. Non premere il pulsante di accensione come si desidera riavviare il telefono. Dopo che viene visualizzata l'animazione di avvio, un cerchio a strati verrà visualizzato nella parte inferiore della pagina con il testo "Cancellazione".

A questo punto, il tuo telefono ripristinerà le impostazioni di fabbrica del tuo dispositivo. Una volta che questo è finito, si riavvierà di nuovo al sistema operativo. Poiché i tuoi dati vengono cancellati, sarai accolto dalla schermata iniziale di avvio che hai incontrato per la prima volta quando hai tolto il telefono dalla scatola.

Passaggio 8: Sblocca nuovamente il Bootloader (consigliato)

Dalla nostra esperienza, abbiamo scoperto che dovevamo sbloccare il bootloader due volte per assicurarci che fosse bloccato - una volta con il comando "unlock_critical", quindi una seconda volta con il normale comando "unlock". È possibile che non sia necessario eseguire questo passaggio, ma se si vuole essere sicuri e assicurarsi di non avere problemi nell'installare le modifiche lungo la strada, come TWRP, lo consigliamo.

Dopo essere tornati alla schermata di configurazione iniziale in Android, passa rapidamente al processo senza inserire le tue informazioni. In genere, si preme l'opzione in basso a sinistra per evitare qualsiasi input. Una volta completato, vai su Impostazioni e segui nuovamente il Passaggio 4 per sbloccare Opzioni sviluppatore e abilitare "Debug USB" e "Sblocco OEM".

Da lì, segui di nuovo il passaggio 5 e il passaggio 6 per riavviare il dispositivo nel bootloader e aprire una finestra di comando nella directory corretta. Quando sei pronto, inserisci il seguente comando:

sblocco lampeggiante veloce

Dovresti vedere la stessa pagina del punto 6 che ti chiede di cancellare il tuo dispositivo. Dopo la cancellazione, il dispositivo tornerà alla schermata di configurazione iniziale. Questa volta, puoi inserire le tue informazioni e impostare il telefono come faresti normalmente, incluso il ripristino della cronologia degli SMS e dei registri delle chiamate.

A differenza di molti altri telefoni Android, lo sblocco del bootloader non annulla la garanzia sul tuo PH-1. Tuttavia, la garanzia non coprirà eventuali difetti derivanti da un utilizzo non normale, come il rooting e le ROM personalizzate. Tieni presente che ogni volta che si riavvia il dispositivo, visualizzerai l'avviso relativo al tuo bootloader sbloccato. Questo è normale e non influirà sul funzionamento.

Da non perdere: i 5 migliori telefoni per il rooting e il modding

  • Segui Gadget Hacks su Pinterest, Twitter, YouTube e Flipboard
  • Iscriviti alla newsletter giornaliera di Gadget Hacks o agli aggiornamenti settimanali di Android e iOS
  • Segui WonderHowTo su Facebook, Twitter, Pinterest e Flipboard
Immagine di copertina e schermate di Jon Knight / Gadget Hacks

Articolo Precedente

Ometti i tag HTML opzionali per migliorare la velocità del tuo sito e il ranking di Google

Articolo Successivo

Porta i gadget del desktop a Windows 10