Aumenta la durata della batteria rispondendo ai controlli di posizione in background di Android | Smartphone E Tablet | smartcity-telefonica.com

Aumenta la durata della batteria rispondendo ai controlli di posizione in background di Android



Un'app può richiedere un wakelock per impedire al dispositivo Android di entrare in modalità di sospensione in modo che possa sincronizzare i dati in background. Questo ovviamente scarica la batteria, perché invece di funzionare in modalità di sospensione a basso consumo, il processore è completamente attivato mentre svolge le sue attività.

I Wakelock sono un male necessario, tuttavia, dal momento che molte delle app e dei servizi di cui godiamo semplicemente non potrebbero funzionare senza di essi. Ad esempio, il "NLPWakelock" è richiesto da Google Play Services, un elemento centrale di Android, ed è legato direttamente ai rapporti sulla posizione del tuo telefono. Quindi, all'incirca ogni 60 secondi, viene attivato un allarme di risveglio della CPU per mettere in funzione questo wakelock mentre il dispositivo aggiorna i suoi dati di posizione.

A causa del suo frequente intervallo di allarme, questo particolare wakelock si colloca costantemente tra gli scarichi più alti di batteria schermata-off in Android. Fino ad ora, l'unico modo per ridurre il consumo della batteria da NLPWakelock (e il suo partner in crimine, NLPCollectorWakelock) era disabilitare la Segnalazione della posizione di Google. Ma questo effettivamente uccide Google Now, tra le altre app e servizi principali, e per molti di voi, il guadagno nella durata della batteria non vale la perdita di funzionalità.

Comprendendo che il problema principale era l'intervallo di 60 secondi, lo sviluppatore cryptyk ha creato un modulo Xposed che riduce questo intervallo a una volta ogni 4 minuti. Riducendo questo numero, invece di chiudere completamente il rubinetto, i servizi di localizzazione di Google possono ancora funzionare correttamente e la tua CPU può dormire un po 'più a lungo. Alla fine, i dispositivi con Segnalazione della posizione abilitata dovrebbero vedere un bell'aspetto nella durata della batteria.

Requisiti

  • Qualsiasi dispositivo Android rootato (clicca qui per istruzioni sul rooting del Samsung Galaxy S5)
  • Xposed Framework installato
  • "Origini sconosciute" abilitato

Installazione e attivazione del modulo

Il modulo di Cryptyk è chiamato NLPUnbounce, ma non è ancora disponibile direttamente dall'app Xposed Installer, quindi dovrai scaricarlo separatamente. È abbastanza facile, però, basta toccare questo link dal browser Web del dispositivo e il file di installazione inizierà immediatamente il download.

AGGIORNARE: NLPUnbounce è ora chiamato Amplify Battery Extender e può essere scaricato direttamente da Google Play Store ora, quindi non dovrai più avere "Origini sconosciute" abilitate per installarlo. Avrai ancora bisogno di Xposed Framework, ma se non lo hai ancora, Amplify lo installerà per te.



Al termine, toccare la notifica "Download completato" per avviare il programma di installazione, quindi premere Installare sulla finestra che viene dopo.



Una volta completata l'installazione, verrà visualizzata una notifica da Xposed che indica che il modulo non è ancora stato attivato e che è necessario un riavvio. Utilizzare il Attiva e riavvia pulsante su questa notifica per occuparsi di entrambi questi requisiti.



Quando si riattiva, NLPWakelock verrà richiamato una volta ogni 4 minuti. Non è richiesta alcuna ulteriore configurazione.

Dopo aver provato questo aspetto su tutti i telefoni della mia famiglia, posso dire con certezza che c'è un notevole miglioramento della durata della batteria. Ma tutti usano i loro telefoni in modo diverso, quindi il tuo chilometraggio può variare, ovviamente.

Articolo Precedente

Aggiungi un pulsante Dislike alla tua pagina Facebook

Articolo Successivo

Sblocca le opzioni di sviluppo sul tuo pixel nella torta Android 9.0